P121-Macchina per lo sminuzzamento dei raspi a bassa emissione sonora.
Progetto validato nel 2003
La machina è basata su un sistema di taglio estremamente efficace ma piuttosto rumoroso.
Un grosso rotore che ruota alla velocità di circa 3000 giri/min trascina in rotazione 20 lame la cui periferia viaggia a 77m/s.
Incontrando 50 volte al secondo altrettante lame fisse il sistema riesce a sminuzzare agevolmente i 6000kg/h di raspi che provengono dalle macchine diraspatrici.
Il raspo una volta liberato dai chicchi diventa un sottoprodotto molto ingombrante, la densità di un mucchio di raspi si attesta sui 100-150 kg/m3 ed è movimentabile solo con benne.
La macchina permette di ridurre il raspo in una fine graniglia palabile, con una pezzatura inferiore ai 5mm ed una densità attorno agli 800kg/m3.
Spesso, specialmente quando l’impianto enologico si sviluppa in luoghi angusti o è molto vicino a centri abitati la pressione sonora di 85 db sviluppata dai 1000 tagli al secondo effettuati dalle lame rotanti, deve essere schermata.
Il contenimento della pressione sonora al disotto dei 75db ha richiesto la sospensione elastica della sezione di taglio e l’isolamento acustico delle lamiere.
Per l’adduzione e lo scarico del prodotto è stato necessario ricorrere a delle coclee che per effetto della loro particolare conformazione funzionano ottimamente come silenziatori.

Realizzazione GBM Camporotondo di Fiastrone