-P170-Pompa centrifuga autoinnescante con grinder e separatore centrifugo -Progetto validato nel 2009 Il passaggio di 6mm necessario per ottenere le prestazioni richieste con una potenza installata di appena 1kW non è compatibile con l’esigenza di movimentare acque cariche. Il problema è stato risolto con successo attraverso due soluzioni originali, la prima consiste nell’utilizzazione di una girante dotata di un sistema di sminuzzamento, la seconda nella utilizzazione di un separatore che ha il compito di liberare per forza centrifuga l’aria espulsa dalla girante. Le due soluzioni, originali per questa categoria di macchine, hanno permesso di ridurre notevolmente il rischio di intasamento ed il volume del serbatoio di separazione senza pregiudicare la capacità di espellere l’aria dalla miscela bifase che si forma all’interno della girante durante il transitorio di avviamento.